I giovani in politica.

In qualità di persona responsabile ,mi prefiggo di promuovere azioni tese a far sì che sempre più giovani si avvicinino alla politica, diventandone attori principali, protagonisti attivi, visto che la futura generazione politica siam noi.
Per favorire l’ingresso dei giovani in politica occorre risvegliare l’opinione pubblica,far comprendere ai cittadini i vantaggi che deriverebbero per Pachino dall’avere una classe politica, giovane, dinamica, al passo con i tempi, in grado di affrontare i veri problemi del nostro territorio con entusiasmo ed energia.
Anche noi giovani, sensibili alla cooperazione, siamo in grado di guidare i concittadini in questo difficile percorso di costruzione.
Occorre pertanto promuovere la rappresentanza giovanile , in primis favorendo la candidatura dei giovani nelle prossime elezioni amministrative a giugno.
La sfida è importante, prioritaria,difficile e pure urgente.
Secondo me , per migliorare il paese bisogna icrementare lo sviluppo agricolo, turistico e soprattutto riuscire con salti mortali a diminuire il debito.
Nel campo turistico è fuori dubbio valorizzare una delle più suggestive e folgoranti piazze della Sicilia : “Piazza Regina Margherita”, nostro intramontabile vanto.
Dobbiam continuare a portare avanti il nostro Festival Del Cinema di Frontiera (al quale ho dedicato puntualmente parte della mia vita estiva) i cui frutti prelibati hanno soddisfatto il palato di tanta moltitudine proveniente da ogni " dove ".
Il mio è un invito ad incontrarci , scambiarci opinioni allo scopo di trovare insieme, senza prevaricazioni ,il modo per uscire dal tunnel
nel quale siamo intrappolati.

Cordialità
Giandavide Vitale.
Pubblicata da: Giandavide Vitale il 01-03-2009 21:46 in Opinioni

Lascia il tuo commento
Russo Loredana - 02-03-2009 08:48:31 Russo Loredana
Ciao, finalmente qualcuno che parla la mia lingua, anche io sono del tuo stesso parere e in proposito sarei lieta di poter discutere con te di queste idee insieme a tanti altri giovani come noi che hanno a cuore i problemi della cttà.
Luca Infante - 02-03-2009 14:05:50 Luca Infante
Anche io sono lieto di parlarne e parliamo la stessa lingua.
Posso dire che è vero che noi qiovani dobbiamo essere in grado di discutere e di come dici tu Giandavide "USCIRE ALLO SCOPERTO" ma dobbiamo per fare questo non solo parlare degli altri e attaccare i vecchi e basta ma proporre progetti concreti per stare uniti e per andare avanti insieme.
Per questo propongo nella riunione che faremo, se la faremo ad ognuno di noi di portare un "PROGETTO POLITICO" e così fare discussione su cose concrete che possano finalmente risollevarci da questa "PRASSI" per cui i giovani sono sempre visti come :ingenui , incapaci, privi di idee, privi di coraggio , privi di iniziative.
Incominciamo a fare la politica con i progetti con le idee con i programmi e con le iniziative concrete e sicuramente faremo delle nostre capacità una risorsa.

Saluti.
G. Infante

PS: Vi invito a visitare il gruppo su facebook "Giovani per cambiare Pachino" e ad aderire all'evento promosso da Giandavide Vitale di incontrarci per discutere sul nostro futuro.
Daniele Buggea - 07-03-2009 13:59:14 Daniele Buggea
L'idea è buona, io ci sono.
Salvatore Ruscica - 08-03-2009 10:53:34 Salvatore Ruscica
L'idea potrebbe essere valida, qual'ora però, non si cada nel solito banale meccanismo della politica, bisognerebbe a mio modesto parere formare una lista di soli giovani con un proprio candidato a sindaco, evitando così di cadere nelle logiche partitiche e nei meccanismi beceri che hanno devastato Pachino, volti assolutamente nuovi non legati ai partiti di nessun tipo, una lista che raccolga solo giovani, perchè solo chi è giovano può portare avanti le problematiche dei giovani stessi. Non serve appoggiare questo o quell'altro candidato a sindaco bisogna dare un forte segnale di rinnovamento proponendo solo volti nuovi e boicottando tutte quelle esperessioni politiche che hanno deluso Pachino e i suoi giovani.

cordiali saluti,
Salvatore Ruscica
Enzo Trobia - 08-03-2009 12:31:37 Enzo Trobia
Salve a tutti, carissimi amici e giovani che avete scritto e letto su questo argomento, quello che leggerete qui, nel mio post, non vuole essere una resa, ma una semplice individuazione e costatazione della realtà. Partiamo dall'inizio, dicendo che l'idea è eccezionale, bellissima, quella cioè di aggregare i giovani, puliti, di Pachino, che portino avanti le loro idee di miglioramento della nostra amata città. Ma vogliamo prendere in considerazione la realtà delle cose????
A Pachino, come in tutti i piccoli centri cittadini, ci conosciamo tutti, sappiamo chi siamo, da dove proveniamo e macari a 'nciuria, ma siamo anche capaci di stravolgere le logiche??? Siamo capaci cioè di attirare i consensi di chi è legato ad alcune logiche di potere locale?? Siamo capaci quindi di attirare consensi laddove esiste già un forte radicamenti di questo o dell'altro politico o pseudotale che negli anni ha messo in campo i cosiddetti favori che diventano obbligo di contraccambio???
Io credo nella forza delle idee, dei contenuti, della voglia di fare del bene che è insita in ognuno di noi, generazione cresciuta ancora nel rispetto di valori laici e cattolici basati sull'onestà, il rispetto e la solidarietà. Ma credo, ahime, che tutto questo non sia sufficiente.
E di questo, ne abbiamo già avuta ampia dimostrazione quando, alcuni anni or sono, nacque la lista civica, di cui purtroppo non ricordo il nome, che supportava la candidatura di Corrado Giuliano. Mi ricordo il comizio in piazza di un mio coetaneo e personale amico, che non era quasi capace di parlare al microfono, ma che di idee, spunti, e di tutte quelle doti di cui parlavamo prima era di certo stracolmo come tutti gli altri candidati di quella lista. e quale fu il risultato???

E' un'esperienza, ahime, già amaramente vissuta..
Io faccio a NOI e dico NOI, il migliore augurio, affinchè la vostra voglia di esserci, di partecipare, di contribuire, porti ai migliori risultati per Pachino, ma lottate e difendete le vostre idee sempre consapevoli dei limiti oggettivi di ciò che ci circonda.

Con sincero affetto e stima

Enzo Trobia
Pasquale Aliffi - 08-03-2009 21:41:47 Pasquale Aliffi
Quello che dice Enzo Trobia mi sembra corretto. Non è sicuramente per buttare acqua nel fuoco dell'entusiasmo che vi dico questo. Ho paura che prenderete soltanto una grossa delusione mettendovi tutti assieme. Io ho già suggerito ad uno di voi, che mi aveva fatto una onorevole proposta da me declinata, di spartirvi in diversi liste per aumentare le possibilità di ciascuno di essere eletto in consiglio comunale per un ricambio generazionale.
Cordialmente - Pasquale Aliffi
Daniele Buggea - 09-03-2009 17:55:33 Daniele Buggea
Certo che dalle ultime foto apparse sui giornali c'è proprio da fidarsi, vero Sign. Aliffi? In quella foto, affianco a Lei c'erano tutti ma proprio tutti. Si prevede un bel cambiamento per il futuro di pachino.
Pasquale Aliffi - 10-03-2009 00:53:10 Pasquale Aliffi
Vede Sig. Daniele (Le continuo a dare del Lei, perchè così come potrà affermare, noi non abbiamo avuto ancora il piacere di conoscerci personalmente) io sono sempre quello che Lei aveva spronato a presentarsi quale candidato a Sindaco di Pachino. Ma non solo, riceveva anche consensi in tal proposito da chiunque Lei proponeva il mio nome. Io sono sempre lo stesso. Tutto quello che io ho scritto fino ad oggi è esattamente quello che penso. Capisco che potrà essere deluso di avermi visto fotografato con quelli che Lei reputa essere il passato di Pachino. Ma il passato di Pachino in vent'anni di mala politica sono tanti. E non si può fare di tutta un'erba un fascio. Non si può pensare di eliminare tutta la politica passata soltanto perchè vorremmo un ricambio generazionale. Verò è che io ho predicato pace e cambiamento e continuo a predicarlo. Sia la pace politica ma soprattutto il cambiamento dei modi e dei comportamenti. Il dissesto finanziario in cui si trova il Comune di Pachino non permette in questi momenti esperimenti strani come l'inciucio fra destra e sinistra (che poi avrà le gambe corte e porterà pochissimi finanziamenti per i progetti di Pachino) o come mettermi a capo di una lista di giovani, così come mi è stato proposto da un altro giovane che scrive spesso in questo sito (la cui proposta mi ha riempito di gioia allo stesso modo di quando lo ha fatto Lei Sig. Buggea). Naturalmente ho declinato l'invito. La mia scelta, invece, è stata fatta per il bene di Pachino. Poichè in quel gruppo (possano essere belli o brutti simpatici o antipatici bassi o alti) io vedo il gruppo che, insieme ad altri che potrebbero arrivare dopo (l'intero Centro Destra), potrà sicuramente migliorare la situazione finanziaria, soprattutto per gli appoggi esterni ed il filo diretto con la Regione Siciliana. Quando io vedo 2 deputati regionali, (Pippo Gennuso e Titti Bufardeci, entrambi eletti a furor di popolo di cui 1 Vice presidente della Regione), appoggiare questo gruppo allora mi immagino milioni di euro entrare nelle casse del Comune, naturalmente dopo aver presentato i progetti. Il fatto che io declini proposte di candidarmi a Sindaco o affermo, così come ho già fatto, di non accettare in futuro incarichi assessoriali, dovrebbe quanto meno convincerLa che sono sincero e coerente con me stesso quando dico che mi interessa solo il bene di Pachino e Marzamemi. Magari mi sbaglierò in pieno ma penso di aver scelto per il meglio ed in piena coscienza.
Per quanto riguarda la lista che volete fare vi faccio i migliori in bocca al lupo (anche se ho già espresso il mio pensiero sul fatto che dovreste presentarvi in diverse liste per aumentare le possibilità di un vero ricambio generazionale.
Cordiali Saluti - Pasquale Aliffi
Giandavide Vitale
Giandavide Vitale
Cerca su PachinoGlobale.net